Avete mai fatto caso alle dimensioni di una grattugia elettrica? Di norma, sono più grandi delle grattugie manuali, ma non c’è una regola, possono infatti essere piccole e sfiziose nel design, come grandi e multitasking dal cilindro intercambiabile per grattugiare non solo formaggi, ma molto altro. Se si arriva sull’Olimpo dei modelli professionali le dimensioni possono aumentare e il design lascia il passo alla sostanza che si traduce in prestazioni e funzionalità. Ecco perché è importante stabilire fin dal primo momento la grandezza della grattugia elettrica da acquistare, in quanto questo fattore non è soltanto una questione di centimetri ma è un importante indicatore di qualità che parla della sua tipologia e delle performance che è in grado di offrire.

Sul mercato dei piccoli elettrodomestici da cucina la grattugia elettrica si piazza in pole position sugli scaffali di tutti i negozi specializzati nella vendita di prodotti per la casa, ma anche al supermercato o negli store online. Si parte dalle piccole, ma sbarazzine, che si fanno maneggiare con disinvoltura anche tenendole in una mano sola per far piovere generose spruzzate di pecorino o di parmigiano direttamente sul piatto. Solo le più maneggevoli ed ergonomiche, costano poco e per la loro compattezza si prestano a stare nel cassetto delle posate o attaccate al muro, complice un design spesso ricercato che fa del colore il suo leitmotiv. Poi si passa ai modelli più grandi e, di conseguenza, più ingombranti da collocare sul banco di lavoro della cucina e, per finire, si arriva alle grattugie elettriche professionali in grado di smaltire grossi volumi di prodotto grattugiato, spesso le più voluminose.

Qualche esempio? Eccovi accontentati. Se si parte da una misura standard tra i 15 e i 20 centimetri di lunghezza e 7, 8 centimetri di larghezza per le comuni grattugie manuali, quanto basta per tenerla comodamente in una mano, allorquando si passa ai modelli elettrici i centimetri lievitano.  Qui, però, bisogna fare un distinguo fra grattugie elettriche di uso casalingo e modelli professionali. Le grattugie da tavolo ad uso domestico si attestano su misure approssimative di circa 20 centimetri di altezza e la metà di larghezza. Diverse le dimensioni delle ‘gigantesse’ usate a scopi commerciali o professionistici che possono anche superare la soglia dei 40 centimetri di lunghezza e altrettanti di larghezza. Potete verificarlo andando a scoprire la grattugia elettrica che vi interessa sul sito specializzato www.grattugia-elettrica.it.